L’italiano che cerca casa per Martin Scorsese e Roger Waters

“Qui tutto è possibile, se hai una buona idea ti aiutano a realizzarla e riesci anche a farti finanziare con facilità”. Giampiero Rispo, 55 anni di cui 30 vissuti negli Stati Uniti,

Giampiero Rispo

Giampiero Rispo

di progetti ne ha seguiti molti prima di approdare al settore immobiliare newyorchese a metà degli anni ’80. Nella sua “vita” precedente a Napoli è stato bancario, assicuratore, rappresentante d’abbigliamento, ristoratore. Poi l’incontro che cambiò il suo destino. “Nel ristorante che avevo aperto a Capri entrò una bellissima ragazza americana, da quel giorno non ci separammo più”. Il ristorante venne chiuso e Rispo partì per New York con la donna che qualche tempo dopo sarebbe diventata sua moglie. Era il 1985 e l’anno successivo la sua società immobiliare era costituita. Oggi Domus Realty è 5a nel ranking 2014 del magazine “The real deal” delle boutique real estate con meno di 25 agenti.

La sua clientela, in origine soprattutto italiana, spazia adesso tra clienti alto spendenti di tutto il mondo: membri di famiglie reali, registi del cinema, professionisti, attori come Jim Carrey o miti del rock come Roger Waters. “Il mercato immobiliare a New York è in continuo fermento e anche quando i prezzi scendono rimane interessante. Ancora

oggi rappresento clienti che più di vent’anni fa avevano investito in un momento negativo del mercato e che hanno beneficiato di grandi rivalutazioni degli immobili”. Per aver certezza della dinamicità del mercato newyorchese basta girare per la città, oggi tutta un cantiere, piena di impalcature, gru e operai al lavoro. I prezzi? “Meno alti di quanto ci si possa aspettare. E sicuramente più bassi di Londra”. Incontriamo Rispo in una town house nel cuore del Central Park East side, edificio di 5 piani con una valore che si aggira tra i 40 e i 50 milioni di dollari, circa 40mila dollari al metro quadro. Un “pezzo” unico difficile da piazzare? “Assolutamente no. Questa casa viene visitata dalle 3 alle 5 volte alla settimana, anche il team di Martin Scorsese l’ha

L'Agenzia è 5a nel ranking di "The real deal"

L’Agenzia è 5a nel ranking di “The real deal”

vista e aspettiamo il regista a giorni, potrebbe fare un’offerta per spostare qui il proprio quartier generale”. Mercato vivace quello di New York, caratterizzato da compravendite di valore di gran lunga  superiore rispetto a quelle italiane e – non raramente – da record. Come l’appartamento venduto da Rispo nel West Village a 30 milioni di dollari, massimo ancora imbattuto per un singolo “flat” della Grande Mela.

Intervista, immagini, riprese, grafiche, post-produzione di Rosalba Reggio e Luca Orlando